Le Galapagos immortalate da Google Maps

Di - 5 June 2013 - in
Post image for Le Galapagos immortalate da Google Maps

Entro la fine di quest’anno, Google Maps ci farà davvero una gradita sorpresa. Un team di Mountain View, in collaborazione con la Fondazione Charles Darwin e la Direzione Parco Nazionale delle Galapagos, ha filmato e fotografato tutta l’isola utilizzando la visionaria videocamera Street View Trekker. Il frutto di questo estenuante lavoro, servirà a documentare e “congelare” lo stato attuale di un ecosistema così unico e delicato, per uno uso di ricerca e scientifico oltreché divulgativo.

Il Governo dell’Ecuador, si batte da un ventennio, in modo ben più severo, per la salvaguardia della fauna della flora di questo stupendo arcipelago di origine vulcanica. Fino agli anni ’90 dello scorso secolo infatti, il turismo di massa, seppur celebrandone la bellezza e con tutti i buoni propositi del caso, rischiava di inquinare e modificare radicalmente, le abitudini di vita e gli equilibri delicati e millenari, di questo paradiso naturalistico. Il Governo ha così posto numerosi vincoli di permanenza e soggiorno nell’arcipelago, riducendoli fino allo stretto necessario alla sopravvivenza e salvaguardia dello stesso, eppure ancora non era abbastanza.

Con la diffusione ed il passaggio dalla TV ai nuovi strumenti di informazione globale, quali ad esempio il web, i social network, il photo sharing eccetera, si è compreso che la divulgazione digitale e su larga scala, avrebbe portato nelle case ed in tutti i dispositivi mobili del mondo, panorami e specie animali la cui causa da difendere sarebbe stata condivisa ed amplificata con un impatto numerico senza precedenti. Ed è in quest’ottica moderna e lungimirante che è nata la collaborazione congiunta tra la Fondazione Charles Darwin/Direzione Parco Nazionale delle Galapagos/Governo Ecuador ed il colosso Google Maps.

Vediamo qualche bella foto in anteprima di quella che sarà la nostra passeggiata alle Galapagos entro la fine del 2013:

Dopo questi suggestivi panorami, qualche scatto “dietro le quinte” dei Trekker Boys:

Un lavoro instancabile in uno scenario mozzafiato. Solo così si può definire il lavoro di acquisizione immagini, da parte degli operatori delle camere Trekker.

Da una seconda collaborazione con il team Catlin, che si batte per la salvaguardia degli oceani, è stato filmato l’ambiente marino dell’arcipelago in modo ancora più approfondito. Lo scopo di queste seconde riprese era quello di creare un archivio visivo e di diffusione per la grande utenza, ma sopratutto avere uno storico che servisse agli scienziati per monitorare l’evolversi e la condizione dell’ambiente marino nel corso del tempo.

Leave a Reply

Dario Mola Articolo scritto da

Da sempre con la passione per l'informatica e le nuove tecnologie. Con l'universo Android è stato un vero colpo di fulmine, un progetto che seguo dalla versione 1.6 passando per tutte le Major Release successive. Mi piace andare a scovare applicazioni poco note per portarle alla ribalta, è un pò come contribuire alla crescita dell'ecosistema Android filtrando le applicazioni più valide e meritevoli. Appassionato di sport, scacchi, cucina e libri.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: