Microsoft lancia una nuova ondata della campagna del terrore ai danni di Google

Di - 11 April 2013 - in
Post image for Microsoft lancia una nuova ondata della campagna del terrore ai danni di Google

Proprio quando sembrava che avesse desistito, Microsoft si rifà sotto con un altro round di critiche in salsa Scroogled, dirette a Google. La giornata del pesce d’Aprile che molte compagnie tecnologiche celebrano facendo diversi scherzi agli utenti, attraverso materiale pubblicitario creato ad hoc, avrebbe dovuto alleggerire ogni faida pregressa ma a Redmond non la pensano così.

Le accuse sono sempre le stesse; Google, a detta di Steve Ballmer & soci, ruba le informazioni ai clienti, di cui legge le email e divulga le informazioni a società terze. È di alcuni giorni fa la notizia di una causa ai danni di Android intentata tra gli altri anche da Microsoft. Ora con gli ultimi due spot che rientrano nella campagna la società che ha realizzato Windows attacca il Play Store e il fattore privacy. Stando a quanto dicono loro le informazioni dei clienti possono in qualche modo arrivare agli sviluppatori, quando si acquista una loro app.

Video: Watch how you get Scroogled by the Google app store

Video: Don’t get Scroogled by the Google app store

Sono ben lontani i tempi in cui Microsoft scaraventava la concorrenza nell’abisso; ora con Apple sempre cauta e Google che miete successi, i fedelissimi ai prodotti realizzati a Redmond vanno diminuendo. Larry Page & soci non sembrano piegarsi a queste pubblicità quasi diffamatorie, rispondendo però con sempre nuovi prodotti e miglioramenti software.

Via | AndroidAuthority, Phandroid

Leave a Reply

Emanuele Boncimino Articolo scritto da

Web designer, sviluppatore, tech specialist ed Android Guru: sono gli obiettivi che vorrebbe raggiungere nel lungo termine. Mantiene un ottimo grado di conoscenza del mondo racimolando news estere. Sempre alla ricerca di sfide che possano nutrire la propria mente: Engeene è tra queste.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: