Motorola mette in produzione un nuovo pc con Android

Di - 18 September 2012 - in

Domenica scorsa Motorola ha reso noto che produrrà un nuovo computer basato sul sistema operativo Android ed orientato completamente al cloud. Il nome del terminale è CloudBB HMC3260, ed e stato etichettato dall’azienda come un home entertainment terminal, adatto a tutta la famiglia per un utilizzo quotidiano delle funzionalità di base di un qualsiasi PC desktop.  Il dispositivo è costituito interamente da un monitor touch, ampio 18,5 pollici e dalla risoluzione di 1366×768 pixel, e viene venduto assieme ad un mouse ed una tastiera wireless.

Per quanto riguarda l’hardware, CloudBB rientra negli standard Android, montando un Freescale i.MX53 ARM Cortex A8 da 1 GHz, 1 GB di RAM, e 4 GB di memoria interna. A far girare il tutto, Motorola ha deciso di utilizzare una versione personalizzata di Andoid 2.3.4, rimanendo di conseguenza indietro rispetto a terminali più recenti equipaggiati oramai con Ice Scream Sandwich o Jelly Bean. CloudBB verrà commercializzato dalla China Digital TV Media Group , azienda avente un mercato di 13 milioni di clienti. Date le sue caratteristiche Hardware, Motorola ne consiglia l’utilizzo principalmente per la visione di video, l’accesso a numerosi servizi cloud e la fruizione di giochi.

Per il momento il prodotto verrà venduto solamente in Cina, e non sono state rilasciate informazioni in merito al prezzo di lancio (che si suppone sia relativamente basso) e ad altre future nazioni in cui potrebbe essere distribuito. Bisogna precisare che le specifiche hardware di questo prodotto, commercializzato come un PC desktop, non possono minimamente competere con il suo settore di appartenenza. Anche dal lato mobile, i tablet android più economici superano, o comunque pareggiano, le performance di questo nuovo dispositivo. Inoltre, è improbabile che uno schermo di tale risoluzione abbinato ad un processore di tale scarsa potenza, possano permettere una resa fluida dell’interfaccia grafica. A giudicare dalle immagini giunte in occidente, il dispositivo pecca anche a livello di design, essendo un terminale privo di originalità e monocolore.

Malgrado quest’ultimo tentativo di Motorola, c’è ancora molto da fare per rendere appetibili i PC Android al grande pubblico. Ad ogni modo Google sta ancora lavorando sull’ottimizzazione di Android in modo tale da poterlo far girare su hardware sempre più potenti, senza contate che l’azienda vuole introdurre il supporto multi-utente per i device condivisi, ovvero una feature che in tale ambito ogni utente si aspetterebbe ma che ancora non è stata implementata.

Fonte | EFYTimes

Leave a Reply

Riccardo Rizzo Articolo scritto da

Studente di informatica a Padova, appassionato di tecnologia, videogiochi e musicista a tempo perso.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: