Nokia, Apple e Android entrano in un bar…

Di - 5 July 2012 - in

Questa è una di quelle storie che hanno del surreale perché si distaccano così tanto dalla nostra idea del funzionamento dei processi aziendali, che è difficile credervi. A questo si aggiunge un’ampia dose di ironia per le sorti dei coinvolti. Partiamo dal principio: è il 2010 quando Jean-Louis Gassèe, Executive di Apple in Francia e protagonista di questa storia, viene contattato da Nokia per una consulenza. Oltre a consigliare il licenziamento dell’allora CEO Olli-Pekka Kallasvuo (visti i risultati di Nokia, non sarebbe servita una consulenza per capirlo), consiglia a Nokia di adottare Android e “schierarsi con i vincitori”.

I told them to drop everything and go Android. Do it in secret and let the rumours fly. I would have used Nokia’s design flare to make very nice phones. I would integrate Ovi [Nokia’s app store] into Android and people would say that Nokia sided with the winner.

Nokia con Android è il sogno segreto di milioni di utenti e non servono indagini di mercato per capirlo. Nonostante sia sparita dal mercato, ha ancora orde di utenti fidelizzati che non aspettano altro che Nokia metta un sistema operativo decente sui propri smartphone (Windows può essere bello e fluido, ma nessuno vuole Windows sul proprio telefono e nessuno vuole sviluppare per Windows). Centinaia di migliaia di dispositivi che andrebbero a ruba e il tutto mescolando la finnica qualità costruttiva con il robottino verde. A quel punto arriva un dipendente del principale concorrente di Android e ti dice: “Usa Android, è figo, farai un sacco di soldi”. E tu cosa fai? Rifiuti?

Questa storia, per quanto assurda, è perfettamente in linea con il declino di Nokia, un’azienda rimasta ferma ad un decennio fa, che, come dice lo stesso Gassèe, ha un consiglio d’amministrazione che non ha idea di come funzioni la telefonia moderna. Un’azienda che è passata dai fasti del 3310, all’abisso degli ultimi modelli e, a questo punto, in maniera più che comprensibile. L’evento narrato da Gassèe è stato probabilmente la martellata che ha ucciso l’ultima realistica speranza dell’azienda di potersi riprendere e tornare ad essere un attore rilevante in questo mercato. Forse ora potrebbe essere troppo tardi e i rumors recenti che vogliono una Nokia propensa ad abbracciare Android disegnano una prospettiva appetibile per molti utenti ma il gap da recuperare è enorme.

L'evoluzione del crollo del valore di mercato di Nokia

Via | IBTimes

Leave a Reply

Simone Robutti Articolo scritto da

Laureato in Informatica, specializzato in sviluppo web e comunità virtuali, hardcore gamer, flamer per passione.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: