Nuova veste grafica per Codecademy

Di - 24 April 2014 - in
Post image for Nuova veste grafica per Codecademy

Se si vuole imparare un linguaggio di programmazione, Codecademy è un buon punto di partenza. Si tratta di un sito che ho sempre apprezzato molto e che ha continuato a crescere ed espandere i propri servizi.

Uno dei modi migliori per imparare un linguaggio di programmazione e ottimizzare i tempi di apprendimento, è sicuramente quello di iniziare da subito a scrivere codice. Questo è quello che fa Codecademy.

Atterrando sul sito potrete partire fin da subito con uno dei percorsi proposti e iniziare a scrivere le vostre prime righe di codice in pochi step. All’inizio il sito proponeva praticamente solo un percorso Javascript, ma nel giro di poco tempo sono diventati disponibili anche i percorsi relativi all’uso di PHP, HTML/CSS, Python e Ruby, oltre che diversi percorsi orientati alla realizzazione di progetti completi e utilizzo di diverse API tra quelle messe a disposizione da molti servizi online.

I percorsi disponibili sul sito

Il sito è totalmente gratuito e offre, oltre ad una serie di forum organizzati in gruppi per i diversi argomenti e percorsi, anche una serie di badge che certificano il vostro avanzamento negli studi.

Il portale, con base a New York, ora ha subito un totale restyle, partendo dal logo, prima in stile calligrafico e ora molto più lineare, fino alle pagine dei singoli corsi.

Manuel Lima parla del rinnovato stile del sito in un articolo su Medium e spiega come l’azienda si sia concentrata su tutti quegli aspetti che potrebbero portare ad una migliore esperienza utente, come un maggior contrasto dei colori, una disposizione dei contenuti ad una colonna, una particolare attenzione all’aspetto sociale e una diversa dimensione di form e pulsanti.

Attualmente sembra che alcune parti del sito non siano ancora state rinnovate o, per lo meno, non siano disponibili per tutti gli utenti. Ad ogni modo trovo che il nuovo design sia particolarmente indovinato e che l’intenzione di focalizzare l’attenzione dell’utente sui contenuti, e quindi sull’apprendimento, sia azzeccata.

Fonte | The Next Web

Leave a Reply

Jacopo Rabolini Articolo scritto da

Technical lead e fondatore di Engeene. Si occupa di web design e web development nel tempo libero. Vorrebbe farne la sua professione. Ama il web, la tecnologia, lo spazio, i Lego, Doctor Who e un sacco di altre cose che gli hanno valso a volte l'appellativo di Nerd e altre quello di Geek.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: