Nuovi aggiornamenti di sicurezza per Chrome

Di - 8 March 2013 - in

In questi giorni Google ha rilasciato nuovi aggiornamenti per il browser Chrome che, principalmente, introducono miglioramenti nella stabilità e nella sicurezza. È stata anche rilasciata la versione 25 stabile per iOS, di cui vedremo i dettagli più avanti in questo articolo. Cominciamo dunque a sporcarci un po’ le mani con i dettagli di questi aggiornamenti.

Linux e Windows

È stata rilasciata la versione 25.0.1364.152 per Linux e Windows, che si focalizza principalmente sulla sicurezza del browser. Seguono un po’ di numeri sui traguardi raggiunti, ovvero i bug di vario livello risolti:

  • Livello alto: 6
  • Livello medio: 3
  • Livello basso: 1

Hanno contribuito al raggiungimento di questi traguardi:

  • Chamal de Silva, con un bug di alto livello (ricompensa di $1000);
  • “chromium.khalil”, con un bug di alto livello (ricompensa di $1000);
  • Atte Kettunen, con due bug di alto livello (ricompensa di $3000).

Come possiamo vedere, i nomi dei contributori esterni sono più o meno sempre gli stessi. Gli altri bug sono tutti stati scovati dal Team di Sicurezza di Google Chrome.

Mac

Della versione 25.0.1364.155 per Mac OS c’è poco da dire: risolve un crash che si poteva verificare quando si scriveva nella Omnibox, la barra degli indirizzi. Un precedente rilascio per questa piattaforma condivide le release notes sopra indicate per Linux e Windows.

iOS

Come già annunciato a inizio articolo, è stata rilasciata la versione 25 stabile (25.0.1364.86) per iPhone e iPad. Tra le numerose novità introdotte ne citiamo alcune, le più interessanti:

  • Tenendo premuto a lungo il pulsante “indietro” di Chrome si accede alla cronologia della scheda;
  • Condivisione delle pagine via messaggio;
  • Visualizzazione del termine di ricerca nella Omnibox, invece dell’URL della query;
  • Definire al meglio i termini di ricerca e visualizzare maggiori risultati nella pagina dei risultati.

Gli ultimi due punti riguardano da vicino il miglioramento delle ricerche su Google tramite la nuova versione del browser, il che evidenzia un sempre più stretto rapporto tra le varie anime di Google.

Via | Chrome Releases (Linux&WinMaciOS)

Leave a Reply

Mattia Migliorini Articolo scritto da

Studente di informatica presso l'Università di Padova, web designer, amante di Linux e dell'open source in generale. Membro di Ubuntu e di 2viLUG, da gennaio 2012 è collaboratore di Engeene.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: