Nuovi editor CloudFormation per Visual Studio ed Eclipse

Di - 16 January 2013 - in

Amazon CloudFormation è un comodo servizio di AWS che permette di creare configurazioni predefinite, anche piuttosto complesse, attraverso dei file di testo in JSON. In questo modo si riescono a creare procedure per svolgere determinati compiti tramite i tool AWS senza dover rifare ogni volta i passaggi di configurazione.

I file JSON di CloudFormation sono chiamati template, e possono essere anche molto complessi, definendo oltre alle varie risorse e alle configurazioni, anche le relazioni che intercorrono o devono intercorrere tra loro. È quindi molto comodo disporre di un editor che permetta di velocizzare le operazioni permettendo di navigare tra le varie risorse disponibili e di creare configurazioni vuote da riempire con i parametri desiderati.

Per questo Amazon ha rilasciato due editor, installabili rispettivamente su Visual Studio, l’IDE di Microsoft, e su Eclipse, uno dei piú diffusi IDE Open Source.

L’editor supporta il completamento automatico e l’assistenza durante la digitazione, permettendo di risparmiare molto del tempo dedicato alla composizione della struttura del file, aiutando il sistemista a concentrarsi sui parametri di configurazione piuttosto che sulla sintassi. L’utilizzo all’interno del proprio IDE preferito, poi, permette di gestire l’intero progetto senza dover cambiare editor.

Inoltre, è possibile inviare i template direttamente dall’editor ad Amazon, senza passaggi intermedi:

 

Un’ottima novità per chi utilizza questo servizio di Amazon, sia creando da zero i template, sia trovandosi a dover personalizzare uno dei tanti template disponibili in rete per l’installazione o la manutenzione di software diffusi.

Buon lavoro!

Via | Amazon Web Services Blog

Leave a Reply

Lorenzo Breda Articolo scritto da

Studente di Informatica a Roma, si occupa di programmazione web sopratutto lato server, e di accessibilità del web. Utilizza e ama Debian GNU/Linux, e si interessa di fisica, fumetto, trekking e fotografia (gli ultimi due possibilmente abbinati). Collabora con Googlab da aprile 2012.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: