Nuovi Google Forms, migliorati in stile e performance

Di - 1 February 2013 - in

Google Apps è in costante evoluzione su tutti i fronti che la compongono, dalle funzionalità back end all’interfaccia grafica per gli utenti. Drive è uno dei servizi che sta calamitando sempre di più le attenzioni e gli sforzi nello sviluppo tanto da aver raggiunto parecchie milestone in tempi molto recenti: tips & tricks, supporto migliorato per il mobile, site publishing, l’estensione save to drive e presentazioni offline solo per citare gli ultimi 3 mesi.

La novità di oggi riguarda Google Forms, un prodotto potente e versatile non solo per raccogliere feedback da parenti, amici, clienti ma anche per generare statistiche in modo automatico ed incisivo, presentando i risultati ottenuti con ottimi e accattivanti grafici che aiutano molto a “tirare le somme” sul lavoro svolto.

Forms si compone quindi di un editor “del questionario” cioè delle domande e delle risposte che sono visualizzate dai destinatari e dalla popolazione sottoposta al sondaggio e da un foglio di lavoro, (di nuova creazione o antecedente), in cui raccogliere le informazioni.

Un nuovo, moderno, editor

Google ha aggiornato in modo drastico le funzionalità di editing del questionario online, rinfrescandone l’interfaccia grafica ed aggiungendo vere e proprie feature “core”, come la possibilità di trascinare ed ordinare il nostro stack di domande con risultati incredibili per l’usabilità degli utenti.

Il nuovo editor, interfaccia moderna, chat e molto altro

Un nuovo sistema di autosalvataggio e la possibilità di incollare un elenco di voci per inserire molte risposte, a scelta multipla o singola, in una sola volta senza essere costretti a riscriverle completano certamente le possibilità già offerte in precedenza dallo strumento.

Collaborare per porre le domande giuste

Google ci ha abituati a pensare che la parola “collaborazione” possa davvero coesistere nella nostra vita personale e anche lavorativa, sia per evitare di sottoporre a continue revisione i nostri documenti sia per impiegare meno tempo nel crearli.

Ma allora perchè non estendere lo stesso principio anche ai questionari e quiz?

Ogni modulo può essere ora condiviso in modo puntuale ed indipendente rispetto allo sheet di analisi dei risultati, con evidenti vantaggi per tutto il team che può chattare direttamente nella finestra di modifica, senza doversi allontanare dal documento.

Tante novità ma le stesse certezze di sempre

Se fino a questo momento ho illustrato le ultime caratteristiche introdotte, in questi ultimi paragrafi voglio invece sottolineare che le doti di Form a cui siamo abituati non saranno soggette a cambiamenti. Mi sto riferendo alle possibilità di raccogliere un numero illimitato di feedback, da poche decine fino a migliaia di entries saranno gestite e mantenute come prima.

Anche gli strumenti di analisi e di “diffusione” non hanno subito modifiche: Google+, Gmail, utilizzo di Sites o la pubblicazione su di un qualsiasi sito web sono ancora disponibili esattamente come in passato.

Esempio di condivisione traminte Google+ per rispondere direttamente dallo stream

Per concludere, questo nuovo massiccio aggiornamento azzera il gap che iniziava a farsi sentire tra Form e le altre app di Drive e ci dimostra come ancora una volta Google ha saputo innovare e far crescere i suoi prodotti.

Via | Official Google Enterprise Blog 

Leave a Reply

Andrea Testa Articolo scritto da

Laureato in Comunicazione Digitale, curioso ed affascinato dall'informatica, specialista Google Apps. Sviluppatore software, ama tutto ciò che si manifesta sotto forma di intelligenza, tecnica ed innovazione, come il web e l'open source.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: