Opera: un Browser molto “Chrome”

Di - 4 June 2013 - in
Post image for Opera: un Browser molto “Chrome”

Opera Browser è uscito dalla fase beta pochi giorni fa. Nella sua versione definitiva e stabile la denominazione esatta è “Browser Opera”, e va ad affiancare, seppur in veste di ammiraglia, gli altri 3 Browser del team Opera ovvero: Opera Mini, Opera Classic ed Opera Beta. Dopo un paio di release di fissaggio, sembra che quest’ultima versione abbia risolto alcuni bug segnalati dagli utenti nei giorni scorsi. Andiamo ad analizzare quindi quali sono le novità e migliorie apportate a seguito di una fase di sviluppo così protratta ed articolata.

Come ampiamente  descritto nel precedente articolo opera-beta-il-browser-tuttofare, Opera Browser è passato dal motore di rendering proprietario “Presto”, al ben più performante “Webkit“. Una svolta determinata e determinante, considerando gli anni di sviluppo dedicati dal team Opera per far progredire il proprio motore, che comunque aveva conquistato moltissimi utenti sopratutto nella versione Mini del suo Browser.
Indubbiamente però, a conti fatti, il nuovo Opera spinto da Webkit, ha letteralmente sbriciolato in termini di velocità la vecchia versione. In numerosi test di Javascript, con SunSpider ed Octane, ha fatto registrare gli stessi valori di velocità di Chrome. Anche nello scrolling e nella velocità di caricamento, i due Browser si attestano sugli stessi valori di eccellenza. Quello però che colpisce da subito, è la cura dei dettagli e la qualità grafica di Opera rispetto a Chrome o Firefox Mobile. La modalità di accesso rapido dei preferiti è incredibilmente intuitiva, oltreché esteticamente molto ben riuscita. Vediamo qualche screenshot con le ultime novità in evidenza:

A destra, la barra dei comandi in basso, molto comoda.

La barra di navigazione è posizionabile in basso, e risulta davvero molto comoda perché più vicina al pollice. Negli schermi molto grandi oppure usando una sola mano è una opzione molto gradita.

La sezione "scopri" e le varie sottosezioni.

La sezionescopri“, raggiungibile con uno swipe a destra dalla sezione principale, è un aggregatore di notizie molto utile e molto ben strutturato. Le sottosezioni sono tante e possono essere aggiunte od escluse molto facilmente. La  sezione “scopri” è davvero un surplus di questo Browser e dopo pochi utilizzi diventa quasi indispensabile; ci aggiorna un po’ su tutti gli argomenti in pochissimi secondi.

Modalità Compressione Dati (a dx)

Attivando la modalità compressione dati, verranno ridotti drasticamente i file scaricati dalla rete. Il valore di compressione supera abbondantemente l’80% ed è molto utile in situazioni di copertura rete scarsa, lenta (gprs) o per chi ha una soglia di traffico dati bassa o vicina al limite contrattuale del gestore. Ovviamente la modalità compressione pregiudica i tempi di caricamento e qualità delle pagine, in cambio di questo risparmio di dati.

Cartelle editabili nei preferiti.

Nella pagina principale (accesso rapido) si ha la possibilità di organizzare i preferiti in cartelle e di rinominare a piacimento le stesse. Nell’esempio qui sopra, io ho creato una cartella “Informazione”. Davvero bella l’estetica dalle icone. Per aggiungere preferiti basterà cliccare il bottone “+” di fianco alla barra dei link/ricerca durante la navigazione.

Insomma questo Browser ha colpito nel segno, e non fa rimpiangere le vecchie versioni (seppur presenti nello store). La velocità di rendering è tale da farlo preferire spesso al browser Stock o Chrome, ma quello che sorprende è la sua grafica pulita e dai contorni molto netti e leggibili. La qualità dei font è così alta che sembra di avere a che fare con E-ink. Le opzioni di salvataggio pagine offline e  User Agent sono naturalmente presenti ed il browser è compatibile dalle versioni di Android successive alla 2.3.

Link allo store:  

Ti potrebbe interessare :

Leave a Reply

Dario Mola Articolo scritto da

Da sempre con la passione per l'informatica e le nuove tecnologie. Con l'universo Android è stato un vero colpo di fulmine, un progetto che seguo dalla versione 1.6 passando per tutte le Major Release successive. Mi piace andare a scovare applicazioni poco note per portarle alla ribalta, è un pò come contribuire alla crescita dell'ecosistema Android filtrando le applicazioni più valide e meritevoli. Appassionato di sport, scacchi, cucina e libri.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: