Per la prima volta Unity gira su MIR

Di - 15 May 2013 - in
Post image for Per la prima volta Unity gira su MIR

Dopo i recenti aggiornamenti dai vari team di sviluppo impegnati nella realizzazione di Ubuntu Touch, arrivano nuove interessanti notizie di importanti progressi. Unity Next e Mir, assieme al nuovo sistema operativo mobile, sono dei potenti strumenti che dovrebbero garantire una nuova esperienza d’uso per quanto riguarda il software libero. In Canonical ogni giorno si segna un nuovo traguardo, si inseriscono nuove funzioni ed ottimizzazioni nei prodotti in via di sviluppo. La squadra, composta da circa 150 elementi, impiega anche buona parte del tempo in una serie di valutazioni che consentono di rendere più affidabile il risultato.

Ottime notizie riguardanti lo sviluppo di Ubuntu Touch arrivano da Sergio Schvezov tramite la mailing list degli sviluppatori di Ubuntu: si è riusciti ad avviare Unity in un ambiente gestito da MIR, nuovo server grafico che sarà presente su tutti i dispositivi (inclusi desktop, smartphone e tablet). Kevin Gunn di Canonical non solo conferma i progressi ottenuti, ma rincara la dose con altre informazioni. Si è riusciti ad avviare anche Unity 8, oltre a registrare un miglioramento nell’integrazione di LightDM, gestore di login predefinito in Ubuntu.

Cosa molto importante, soprattutto in ambito touch, è il supporto a svariate superfici d’input. I progressi ottenuti segnano il passo verso una versione stabile promettente, ottimizzata e strettamente integrata con Unity. Degno di nota anche il quasi completamento di NotifyOSD Next Generation, che si occuperà di gestire le notifiche nel nuovo sistema.

Via | ILoveUbuntu, Phoronix

Leave a Reply

Emanuele Boncimino Articolo scritto da

Web designer, sviluppatore, tech specialist ed Android Guru: sono gli obiettivi che vorrebbe raggiungere nel lungo termine. Mantiene un ottimo grado di conoscenza del mondo racimolando news estere. Sempre alla ricerca di sfide che possano nutrire la propria mente: Engeene è tra queste.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: