Percorsi personalizzati in Street View

Di - 11 February 2014 - in
Post image for Percorsi personalizzati in Street View

Il vostro parco nazionale preferito non è esplorabile su Google Street View? Nessun problema: ora Google vi da gli strumenti per caricarlo da soli!

Ma non solo i parchi nazionali! Anche tutte le escursioni in città e i sentieri nei boschi che vi sono rimasti nel cuore. Così come le spiagge dove andate al mare in estate o i parchi dove fate giocare i vostri bambini in autunno. Da qualche tempo infatti Google ha messo a disposizione dei suoi utenti gli stumenti necessari a realizzare e caricare su Street View non solo le foto panoramiche dei vostri luoghi preferiti ma anche di creare dei veri e propri percorsi navigabili, esattamente come le normali strade, su Street View.

Una volta caricate le foto sferiche sul vostro profilo potrete utilizzare i nuovi strumenti che Google vi mette a disposizione per collegarle tra di loro in un percorso navigabile e condividere tale percorso con il mondo. È anche possibile mostrare il percorso in un oggetto embedded all’interno di una pagina web utilizzando gli strumenti per sviluppatori.

Nuova funzione Street View

Ora è possibile creare percorsi in Street View

La mia speranza (che forse è anche quella di Google) è che questa tecnologia permetta a tutti di godere delle infinite meraviglie che affollano il nostro pianeta: a chi non può raggiungerle per motivi geografici così come a chi non può visitarle per impedimenti fisici.

Ma questa tecnologia non si limita ai soli ambienti aperti. Mediante Business Photos infatti possiamo permettere agli utenti di visionare i nostri locali (pizzerie, centri commerciali o altre strutture) girando al loro interno come fossero lì.

Fonti | Google LatLong

Leave a Reply

Marco Buschini Articolo scritto da

Da sempre appassionato di informatica e di scrittura fonde queste due passioni collaborando con Engeene. L’attuale crisi economica lo condanna ad essere attualmente in cerca di occupazione stabile.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: