[Picasa] Guida#01: Tracciare i propri album con Google Analytics

Di - 7 May 2011 - in

Picasa, o più specificatamente Picasa Web Albums, è un servizio online per lo storage e organizzazione delle fotografie offerto da Google a tutti i propri utenti in possesso di Account Google.
Così come altri servizi simili (il più famoso tra tutti Flickr), Picasa incorpora alcune funzioni social, come la condivisione dei propri album sul web indicizzandole tramite Google Immagini, o con altri utenti specifici.

Vediamo ora come è possibile monitorare l’attività relativamente ai propri album di fotografie utilizzando il potente servizio per le analisi statistiche Google Analytics.

  1. Fare click su Impostazioni o sull’icona di un ingranaggio in alto a destra della pagina di Picasa e selezionare Impostazioni Foto.
  2. Nella scheda Generale spuntare l’opzione “Tieni traccia delle visite alle mie foto con Google Analytics”.
  3. Ora aprire la pagina web di Google Analytics (aprire un nuovo account se non si dispone di uno)
  4. Nella pagina della panoramica degli account creare un nuovo account.
  5. Riempire i campi richiesti e come URL del sito inserire picasaweb.google.com.
  6. Proseguire fino a cliccare Salva e termina (per il nostro scopo non ci interessa il codice di monitoraggio ne modificare altre impostazioni)
  7. Nella pagina della panoramica degli account cliccare su Modifica di fianco al nome dell’account appena creato.
  8. Nella pagina che si apre, in alto ci sarà riportato un ID account simile a UA-XXXXXX.
  9. Copiare questo codice e tornare nella pagina delle impostazioni di Picasa.
  10. Inserire il codice nello spazio apposito come mostrato sotto.
  11. Salvare.

A questo punto non ci resta che aspettare qualche giorno per vedere le statistiche apparire su Google Analytics.

Leave a Reply

Gabriele Visconti Articolo scritto da

Editor in Chief per Engeene. Appassionato di Linux, FOSS, videogame e, da poco, di cucina. Parla quattro lingue ed ama leggere libri in lingua inglese.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: