[Prediction API] Quattro aggiornamenti in arrivo

Di - 24 December 2011 - in

Abbiamo già parlato di Google Prediction API, una piattaforma che permette a chiunque di utilizzare le capacità di machine learning dei sistemi di Google per l’analisi dei propri dati. Il servizio è particolarmente potente ed è disponibile gratuitamente, entro certi limiti, per un periodo di sei mesi, e poi a pagamento secondo diversi piani tariffari.

Ora vengono aggiunte quattro nuove funzioni che rendono questa piattaforma ancora più completa.

  • Start-up di progetto più veloce: è ora possibile creare un modello vuoto (attraverso una richiesta trainedmodels.insert senza specificare lo storageDataLocation) e aggiungere istruzioni di apprendimento attraverso il metodo trainedmodels.update. 
  • Update migliorati: gli algoritmi utilizzati per implementare gli aggiornamenti ai modelli (aggiungendo dati aggiuntivi a modelli esistenti) sono stati modificati per funzionare più velocemente.
  • Più algoritmi di classificazione: sono stati aumentati il numero degli algoritmi di classificazione usati nella costruzione dei modelli predittivi, cosa che migliora di molto l’accuratezza.
  • Integrazione con Google Apps Script: i servizi di predizione sono ora disponibili come parte di Google Apps Script, il che significa che è possibile integrare i servizi di predizione con Google Docs, Google Maps e altri prodotti Google.

Le possibilità di utilizzo di questa piattaforma sono innumerevoli e l’uso delle API non necessità un’esperienza avanzata di programmazione. Infatti è possibile utilizzare diversi linguaggi di programmazione, come ad esempio Python o Ruby.

Via | The Official Google Code Blog

Leave a Reply

Gabriele Visconti Articolo scritto da

Editor in Chief per Engeene. Appassionato di Linux, FOSS, videogame e, da poco, di cucina. Parla quattro lingue ed ama leggere libri in lingua inglese.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: