Recensione: Lego City MyCity

Di - 5 June 2014 - in
Post image for Recensione: Lego City MyCity

Da appassionato di LEGO e padre di un bimbo di sette anni, non potevo non installare LEGO City MyCity, il nuovo videogame ufficiale della LEGO che si basa su City, una delle ambientazioni storiche della LEGO, probabilmente la prima in assoluto e comprende set e modelli che ritraggono diverse sotto ambientazioni come: la polizia, i pompieri, il porto, la miniera, la ferrovia e molto altro.

LEGO City è, insomma, l’incarnazione della città del mondo LEGO, dove i minifigures (gli omini classici che tutti conosciamo) vivono e badano alle loro faccende quotidiane.

Questo tema, oltre che rappresentare appunto uno dei set di giocattoli preferiti da ogni bambino, è utilizzato in molti contesti come film di animazione e, come in questo caso, videogiochi.

Una prima premessa da fare è che questo non è il primo videogioco rilasciato dalla LEGO. Senza voler entrare troppo nello specifico, basterà dire che la storia del gruppo nel mondo dei videogiochi è lunga e costellata di successi. Molti ricorderanno infatti i pluripremiati videogiochi per X-Box 360 e Playstation 2.

Per chi fosse interessato ad una panoramica dei giochi rilasciati dalla LEGO consiglio questa pagina della Wikipedia, che non comprende però le piattaforme mobili.

Un’altra premessa d’obbligo è che i giochi rilasciati finora da LEGO su piattaforme mobile, si focalizzano sul rafforzamento del marchio, soprattutto quello riferito alla linea di prodotto e sotto linea di prodotto. Nel caso di questo gioco specifico, vedremo come lo scopo sia quello di presentare l’utilizzo dei modelli ufficiali nel contesto di storie replicabili poi da ciascun bambino (oppure afol) nella propria realtà.

Segnaliamo poi per tutti gli interessati che il gioco occupa più di 300 Mb sul dispositivo, quindi se ne consiglia il download solo tramite connessione WiFi.

Venedo a noi, My City si presenta come una raccolta di action games ambientati nella città più famosa del mondo LEGO. La schermata principale è una vista 3D, quasi isometrica, della città, dove vengono mostrati simboli relativi ai 7 mini giochi offerti. Si tratta di giochi molto semplici ed in puro stile arcade che possono essere quindi giocati, in tutta tranquillità, anche dai bambini.

Ogni mini gioco è incentrato su un’attività legata ad un set LEGO City in vendita e, come già detto nella premessa, rappresenta una modalità di gioco tipica con il modello in questione. Ad esempio, utilizzando il carro attrezzi (Modello 60056 – Autogrù) dobbiamo correre in soccorso di un veicolo in panne. Nel gioco focalizzato su City Airport invece, dovremo pilotare il biplano (modello 60021 – Biplano Merci) per trasportare pacchi di merci a LEGO City, cercando contemporaneamente di evitare gli altri veicoli volanti che tenderanno a venirci addosso e provocare, conseguentemente, la perdita della merce dal portellone.

Altro gioco carino è quello ambientato nella zona marina di LEGO City. In questo caso interpretiamo un pilota di elicottero, parte del set Pattuglia della Guardia Costiera (modello 60014)  che dovrà salvare dei minifigures bloccati su gommoni minacciati da branchi di squali. Il nostro eroe dovrà raggiungerli e riportarli sulla nave della guardia costiera; tutto questo cercando di evitare una tromba marina che minaccia di spazzare via il proprio veicolo.

Salvataggio con l'elicottero

Salvataggio con l’elicottero

Altri giochi ancora riguardano il tema dei pompieri (modello 60002 – Autopompa), delle corse automobilistiche (modello 60053 – auto da corsa) e della polizia con due giochi di cui uno che prevede l’inseguimento in macchina di un ladro (set 60007 – Inseguimento ad alta velocità) ed un secondo gioco dove dovremo inseguire, a piedi, un gruppo di ladri che ha appena rapinato il museo (set 60008 – Rapina al museo).

Mini gioco dei pompieri

Ciascun gioco offre diversi livelli di difficoltà, accessibili solo dopo aver vinto un determinato numero di volte al gioco stesso.

A livello grafico il gioco è ineccepibile. La grafica è pulita e le animazioni fluide. Il tutto ricorda molto da vicino lo stile e la qualità già vista nella animazioni promozionali LEGO e nei lungometraggi e cortometraggi usciti sino ad ora. Ogni singolo gioco inoltre, è preceduto da una breve animazione di introduzione. Analogamente, al termine di ciascun gioco, c’è un breve filmato di chiusura.

Filmato di chiusura del mini gioco del soccorso con l'elicottero

Filmato di chiusura del mini gioco del soccorso con l’elicottero

Anche se il gameplay è davvero molto semplice, occorre tenere presente che parte della mission di LEGO è proprio quella di creare giocattoli sicuri e semplici da utilizzare. Possiamo certamente dire che questo spirito si ritrova perfettamente all’interno di LEGO City My City, un gioco che non deluderà gli appassionati del genere arcade e i genitori in cerca di giochi gratuiti per i propri figli.

Leave a Reply

Gabriele Visconti Articolo scritto da

Editor in Chief per Engeene. Appassionato di Linux, FOSS, videogame e, da poco, di cucina. Parla quattro lingue ed ama leggere libri in lingua inglese.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: