Samsung Galaxy S4 potrebbe essere il complemento perfetto per la vita

Di - 18 March 2013 - in
Post image for Samsung Galaxy S4 potrebbe essere il complemento perfetto per la vita

Questa volta il palcoscenico è New York e la location scelta per la presentazione al pubblico del Galaxy S4 è il Radio City Theather. L’impronta data da Samsung all’evento potrà far storcere il naso ai geek, ma tutto risulta molto funzionale per mostrare le caratteristiche del prodotto. Chi si aspettava un inizio con numeri ed elenco degli ultimi ritrovati inseriti nel telefono è rimasto deluso: ogni implementazione fa da sfondo al nuovo utilizzo che si può fare del dispositivo. Viene così rimarcata la strada intrapresa con l’S3, uno smatphone più umano che sarà di supporto a coloro che lo utilizzeranno. Da notare che sul palco non è stata fatta menzione del processore, croce e delizia di ogni nuovo apparecchio. Se da un lato non c’è stato bisogno di questa informazione, dall’altro molti si sono chiesti quale delle due indiscrezioni sarà confermata: uno Snapdragon S600 quad core da 1,9 Ghz o un Exynos5 octa-core? L’S4 monterà entrambi. Le prime informazioni post-presentazione vogliono che lo Snapdragon si troverà nei telefoni destinati agli Stati Uniti mentre l’Exynos5 sarà montato sul modello internazionale. In entrambi i casi ci saranno 2 GB di RAM. L’hardware è stato presentato man mano che venivano evidenziate le situazioni in cui sarà cruciale l’utilizzo del gioiello dell’elettronica. La cornice infatti era un teatro; cosa c’è di meglio di alcune scene imbastite dagli attori coinvolti. Che dire poi della colonna sonora fornita dall’orchestra che si esibiva dal vivo. Il palcoscenico come metafora della vita moderna in cui, secondo Samsung non può mancare il suo ultimo prodotto.

Hardware

Il design dello smartphone è simile al suo predecessore, le linee però risultano ridefinite e prendono spunto dal Note II. La scelta dei materiali potrà risultare sbagliata, ma, da quello che sembra, si riscontra una certa solidità in mano e ottima maneggevolezza. Per non menzionare la possibilità di poter cambiare il pannello posteriore se eccessivamente usurato. Anche la batteria, ora da 2600 mAh, è rimovibile mentre il vano della SIM è adatto per quelle standard, in controtendenza rispetto ai competitor: Apple e HTC. I tagli della memoria dati disponibili a fine Aprile, periodo in cui sarà commercializzato, sono 16 GB, 32 GB e 64 GB. Se questo non dovesse bastare c’è spazio anche per una espansione tramite micro-SD; supportate fino a 64 GB. Sul retro si può ritrovare intagliata una trama piacevole al tatto e distintiva, ma la vera protagonista è la fotocamera da 13 Megapixel. Il pannello frontale ospita un display da 5 pollici Super Amoled Full HD protetto da Gorilla Glass 3, con una resa cromatica eccellente ed un ottimo angolo di visuale (densità di pixel pari a 441ppi). La camera anteriore da 2 megapixel si trova sulla parte superiore anteriore assieme al led di notifica mentre resta, come segno distintivo, il pulsante home fisico circondato dai due tasti touch, back e multitask. L’integrazione di una porta ad infrarossi, permette di comandare la TV come se si avesse per le mani un comune telecomando. Inoltre grazie al Samsung Hub si potranno comprare i contenuti preferiti tra una vasta selezione di musica e film per guardarli sulla TV. Si può dare uno sguardo al riepilogo inserito di seguito per avere una visione dei sensori a bordo e dei nuovi elementi, che saranno evidenziati durante la disamina delle nuove funzioni.

Rete telefonica 2.5G (GSM/ GPRS/ EDGE): 850 / 900 / 1800 / 1900 MHz3G
(HSPA+ 42Mbps): 850 / 900 / 1900 / 2100 MHz4G
(LTE Cat 3 100/50Mbps)
Display 5 pollici Full HD Super AMOLED (1920 x 1080) display, 441 ppi
Processore 1.9 GHz Quad-Core Processor o 1.6 GHz Octa-Core Processor
OS Android 4.2.2 (Jelly Bean)
Camera Posteriore: 13 Mega pixel Auto Focus con Flash & Zero Shutter Lag,BISSubFrontale: 2 Mega pixel, Full HD @30fps con Zero Shutter Lag, BIS
Video Codec: MPEG4, H.264, H.263, DivX, DivX3.11, VC-1, VP8, WMV7/8,Sorenson Spark, HEVCRecording &
Playback: Full HD (1080p)
Audio Codec: MP3, AMR-NB/WB, AAC/AAC+/eAAC+, WMA, OGG,
FLAC, AC-3,apt-X
Funzioni Fotografiche Dual Camera: Dual Shot / Dual Recording/ Dual Video
CallDrama Shot,Sound & Shot, 360 Photo, Cinema Photo, Eraser,
Night, Best Photo,Best Face, Beauty Face,
HDR (High Dynamic Range),
Panorama, Sports
Caratteristiche aggiuntive Group Play: Condividi Musica, Fotografie, Documenti, o gioca in compagnia
Story Album, S Translator, Lettore Ottico
Samsung Smart Scroll, Samsung Smart Pause, Air Gesture,
Air View,
Samsung Hub, ChatON (Voice/Video Call, Share screen, 3-way calling)Samsung WatchON
S Travel (Trip Advisor), S Voice™ Drive, S Health
Samsung Adapt Display, Samsung Adapt Sound Sensibilità del toccoautomatica (per l’uso con i guanti)
Safety Assistance, Samsung Link, Screen Mirroring
Samsung KNOX (B2B only)
Servizi Google Google Search, Google Maps, Gmail, Google LatitudeGoogle Play Store,Google Plus, YouTube, Google Talk,Google Places, Google Navigation,Google Downloads, Voice Search
Connettività WiFi 802.11 a/b/g/n/ac (HT80)GPS / GLONASSNFC, Bluetooth® 4.0 (LE)IR LED (Remote Control), MHL 2.0
Sensori Accelerometro, RGB light, Geomagnetico, Prossimità, Giroscopio,Barometro, Temperatura & Umidità, Gesture
Memoria 16/ 32/ 64 GB spazio d’archiviazione + microSD slot (fino a 64GB),2GB RAM
Dimensioni 136.6 x 69.8 x 7.9 mm, 130g
Batteria 2,600 mAh

 

Software

Il Galaxy S4 avrà quella che è l’ultima versione di Android, ovvero la 4.2.2, al momento del lancio commerciale. Le sorprese iniziano dalla schermata di sblocco: appoggiando il dito si evidenzierà una traccia luccicante. L’interfaccia è la stessa di sempre: Touchwiz aggiornata all’ultima versione.

S-Voice, S-Translator

Funzione che ha fatto il suo debutto su S3, viene ora migliorata ed implementata anche in altre applicazioni come il navigatore. Sarà possibile guidare in tutta sicurezza: gli sms e le email ricevute saranno lette dall’assistente vocale mentre per le chiamate l’utente potrà scegliere se rispondere o meno. Un compendio interessante di questo è l’S-Translator: basta scrivere una frase nella propria lingua ed il telefono la traduce nella lingua interessata, utile soprattutto nei viaggi all’estero.

Air Gesture, Air View, Smart Stay, Smart Pause e Smart Scroll

Tra le novità che porta con se lo schermo si annovera la possibilità di rispondere ai tocchi con i guanti, mantenendo inalterata la correttezza dei comandi. Utilizzare il telefono senza toccarlo è già possibile grazie ai comandi vocali ma con l’S4 si potrà rispondere ad una chiamata, cambiare la canzone che si ascolta o scorrere una pagina internet passando la mano davanti la camera anteriore. Air Gesture condensa una serie di nuovi comandi che sfruttano il tracciamento intelligente. Diversi sono i movimenti riconosciuti, da usare in situazioni in cui è impossibile toccare lo schermo. Con Air View avvicinando il dito al display, sfiorandolo ma non toccandolo, sarà possibile visualizzare delle anteprime degli album fotografici nella galleria, delle pagine web, avere informazioni sulle email da una lista, oppure le info di un appuntamento dal calendario. Con l’S3 era già presente la funzione Smart Stay che consentiva di mantenere accesso il display se lo si guardava direttamente; questo nuovo Galaxy la migliora ed introduce la Smart Pause e lo Smart Scroll. Se si distoglie lo sguardo durante un video, la riproduzione si ferma e riprenderà non appena lo si guarda di nuovo. Basta invece un movimento della testa, o del polso, per muoversi tra le schermate.

Dual Camera e Album Fotografici

Con Dual Camera  si sfrutta la camera frontale che permetterà di inserire chi scatta la foto all’interno delle stessa. Diversi sono i motivi della cornice che si possono scegliere per completare il fotomontaggio. Da non tralasciare la funzione Album Fotografici che permette di catalogare e unire all’interno di un unico album le foto che sono state scattate in un’intera giornata o durante un viaggio. In questo caso i parametri vengono scelti facilmente dal proprietario del telefono.

S-Health, Ricarica Wireless

S-Health viene migliorato: oltre all’interazione con accessori opzionali, quali bilance e cardiofrequenzimetri vari, lo stato di salute sarà continuamente monitorato. L’applicazione funziona anche da comodo diario per il fitness: si potranno riportare tutte le attività fisiche effettuate, compreso camminare, e le pietanze mangiate. Tra i tanti accessori si evidenzia una base per la ricarica wireless che è compatibile con gli standard Qi. Grazie alla superficie superiore gommata si eviteranno eventuali graffi alla scocca dell’S4 dovuti a sfregamento. Inoltre grazie all’ S-View Cover si potrà rispondere al telefono senza aprire la custodia che protegge lo schermo; lo smartphone riconosce l’accessorio e fornirà il nome di chi chiama nell’area dello schermo visibile.

Samsung Knox

La funzione più interessante che in qualche modo surclassa le altre, in quanto innovazione, è Samsung Knox. Oggi la quantità di informazioni è tanta e talmente variegata che riuscire a compartimentalizzarla  è quasi impossibile, almeno finora. Con Knox si potrà suddividere il telefono in due ambienti separati, ad esempio uno per il lavoro ed uno per il privato; le email, gli sms o le chiamate saranno gestite da un’unica applicazione ma saranno salvate nell’ambiente di appartenenza. Così sarà fatto anche per i documenti o le foto; si avranno due ambienti sigillati e separati che coesistono all’interno di uno stesso dispositivo.

Commento

Più che un nuovo smartphone si assiste ad un aggiornamento, hardware e software, del vecchio Galaxy S3. Senza ombra di dubbio le funzioni e l’hardware segnano il passo per i prodotti di punta dei concorrenti, ma perfino il design tradisce un certo attaccamento al passato. Samsung ha voluto migliorare un prodotto già affermato e forse passerà del tempo per la vera prossima rivoluzione tecnologica (ndr, The Next Big Thing). Un dispositivo pensato per il grande pubblico che utilizza le nuove tecnologie nella vita di tutti i giorni. Il punto di forza risiede nella facilità di utilizzo e nell’immensa dotazione di funzioni.

Fonte | The Verge, Engadget

Immagini | PhoneArena

Leave a Reply

Emanuele Boncimino Articolo scritto da

Web designer, sviluppatore, tech specialist ed Android Guru: sono gli obiettivi che vorrebbe raggiungere nel lungo termine. Mantiene un ottimo grado di conoscenza del mondo racimolando news estere. Sempre alla ricerca di sfide che possano nutrire la propria mente: Engeene è tra queste.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: