[Search] La storia della Ricerca in 6 minuti

Di - 30 November 2011 - in

Google e la Ricerca sono legati a doppio filo. Per molti versi, e per molte persone, Google è la Ricerca. Perché se da un lato è vero che Google è nato come motore di ricerca, cosa che ha fatto esplodere letteralmente il successo dell’azienda, il motore di ricerca è un cliché che Google sta progressivamente cercando di marginalizzare; perché Google è diventata molto di più di questo, è diventata un’azienda di prodotti e servizi al consumatore, e vuole che il mondo lo sappia.

Comunque sia la Ricerca resta sempre la parte forse più pervasiva di Google, e con essa resta la mission dell’azienda di organizzare tutta l’informazione del web.
Il web però è un ambiente in continua, rapida ed improvvisa evoluzione. Ogni anno nascono nuovi modi con cui le persone attingono informazioni dal web, e ne muoiono altrettanti.
Per Google si tratta quindi di mantenere la ricerca al passo con il web, e questo viene fatto con una media di circa 500 modifiche all’anno.

Ora, per dare un’idea di ciò che questo significa, Google ha rilasciato un video chiamato “The Evolution of Search in Six Minutes” (l’evoluzione della Ricerca in sei minuti) in cui racconta un po’ la storia della Ricerca e dà qualche spunto su ciò che ci aspetta.

I punti che vengono in particolare evidenziati dal video sono:

  • Universal Results (risultati universali) : una modalità ricca di contenuti per migliorare la fornitura di informazioni. Con la Universal Result gli utenti possono vedere risultati non riguardanti pagine web ma anche immagini, video e notizie, il tutto mostrato insieme e in modo coerente. Inoltre, sono stati aggiunti ai risultati di Ricerca altri “oggetti” quali prodotti, luoghi, brevetti, libri, mappe ed altro ancora
  • Quick Answers (risposte rapide) : questi elementi, chiamati a volte anche One Box, sono risposte automatizzate in funzione di ciò che viene inserito come chiave di ricerca. Un esempio sono le previsioni meteo di cui abbiamo recentemente parlato, ma anche i voli aerei, le conversioni di valuta e così via. Questo tipo di trend è in evoluzione in quanto Google sta lavorando continuamente ad affinare la tecnologia che permetterà alle macchine di rispondere a domande più complesse.
  • The Future of Search (il futuro della ricerca): Google si è focalizzata per sviluppare sistemi per ricercare in modo più veloce e risparmiare tempo. Per esempio possiamo citare Google Instant che si basa in buona sostanza sulla predizione dinamica di ciò che l’utente sta cercando mentre digita le lettere della chiave di ricerca. Nel settore del mobile, il concetto di velocità si esplica nella Voice Search che permette di utilizzare la propria voce per dare istruzioni al motore di ricerca. 

Oltre al video, Google presenta una infografica che rappresenta la timeline della Ricerca inquadrando nel tempo le innovazioni via via introdotte.

Google scherza dicendo che in futuro la ricerca dovrebbe essere semplice come pensare a qualcosa. Ma scherza veramente..?

Via | Inside Search Blog

Leave a Reply

Gabriele Visconti Articolo scritto da

Editor in Chief per Engeene. Appassionato di Linux, FOSS, videogame e, da poco, di cucina. Parla quattro lingue ed ama leggere libri in lingua inglese.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: