[Search] Le schede di Places nella serp

Di - 3 November 2011 - in

Uno dei fronti su cui Google sta investendo una buona dose di risorse, è sicuramente quello del mobile e delle attività locali. Recentemente vi abbiamo parlato della iniziativa di Google per portare gli interni delle attività locali su Street View, che va proprio in quella direzione. Ora sulla search fanno la loro comparsa le schede relative a Places, ulteriore spinta per le attività locali.


Durante una ricerca su Google, vi sarete sicuramente imbattuti in risultati raffiguranti una mappa, come  ad esempio nella ricerca di un ristorante o di un locale per una serata tra amici.
Avendo in mente la zona in cui ci interessa trovare un esercizio commerciale o un ristorante, la mappa è un valido aiuto per avere subito l’idea della vicinanza del locale in questione.
Ma è sufficiente? A Google probabilmente hanno pensato di no.
Per la maggior parte degli esercizi locali, Google mette a disposizione, grazie a Places, una scheda. Questa scheda può contenere più o meno dettagli, come foto oppure orari d’apertura, a seconda che questa venga generata automaticamente da Google grazie a dati presi da terze parti oppure che venga completata e arricchita direttamente dal proprietario del locale.

Ora questa scheda è disponibile direttamente all’interno della serp, arricchendo la mappa con ulteriori dettagli, per aiutarci nella scelta.

Quando effettuiamo una ricerca, possiamo imbatterci essenzialmente in due tipologie di risultati. 
Il primo lo avremo nel caso in cui la ricerca venga effettuata attraverso il nome del locale. In questo caso vedremo comparire nella parte sinistra della serp la scheda relativa all’esercizio ricercato, sempre che questa sia presente.
Il secondo caso invece riguarda ricerche locali più generiche. Nella serp vedremo apparire anche risultati provenienti da Places. In questo caso cliccando sulle frecce per l’anteprima poste a fianco dei singoli risultati, vedremo comparire la scheda relativa.
All’interno della scheda potremo vedere, oltre la mappa, molte tipologie di risultati diversi, come i già citati orari di apertura, alcune foto, una miniatura relativa a Street View, sia della veduta esterna che di quella interna, indicazioni di prezzo, link a recensioni e così via.
Ovviamente i dati variano a seconda del grado di completezza della scheda.
Diventa quindi fondamentale per chi possiede un esercizio locale, riscattare la propria scheda o crearne una ex-novo e completarla con tutti i dati pertinenti e utili, invitando magari la propria clientela a lasciare una recensione o un voto dopo una visita.
E la vostra scheda è completa?

Via | Inside Search

Leave a Reply

Jacopo Rabolini Articolo scritto da

Technical lead e fondatore di Engeene. Si occupa di web design e web development nel tempo libero. Vorrebbe farne la sua professione. Ama il web, la tecnologia, lo spazio, i Lego, Doctor Who e un sacco di altre cose che gli hanno valso a volte l'appellativo di Nerd e altre quello di Geek.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: