[Search] Sperimentazione di serp alternative

Di - 9 May 2011 - in

La ricerca è di sicuro il business centrale per Google ed è quindi comprensibile che ogni minima modifica che impatta, anche solo marginalmente, su di essa, venga pesata con cautela. In questo caso la modifica è tutt’altro che marginale. In questi giorni Google sta infatti testando dei layout alternativi per i risultati di ricerca (serp – search engine result page). Vediamo assieme quali potrebbero essere le novità.

Siamo riusciti a trovare due immagini relative a due possibili layout.
Nella prima immagine potete vedere un aumento dello spazio bianco tra i risultati e un aumento della spaziatura tra le righe degli stessi. Sono cambiati anche i colori dei link, ora meno forti, ed è sparita la sottolineatura dei link quando non viene passato il mouse. E’ inoltre comparsa una linea tratteggiata tra i risultati.

Anche nella seconda immagine possiamo notare un aumento dello spazio bianco e della spaziatura, anche se meno accentuato, tra titolo e descrizione del singolo risultato. La cosa che salta subito all’occhio è l’impoverimento dei colori. A parte il titolo dei risultati e gli eventuali sit-link, ogni altro carattere della serp è in grigio. Probabilmente l’intenzione in questo caso è proprio quella di far risaltare i titoli dei risultati.

Personalmente credo che Google si muoverà con tutte le dovute cautele, prima di introdurre un cambiamento alla pagina dei risultati di ricerca (probabilmente persino più critica della home page). 
Tra le due varianti credo che la prima possa rappresentare un buon punto di partenza, in un compromesso tra l’attuale serp e il desiderio di migliorare la fruibilità della pagina e quindi l’ottenimento delle informazioni cercate. 
Vi terremo informati su ulteriori sviluppi!

Leave a Reply

Jacopo Rabolini Articolo scritto da

Technical lead e fondatore di Engeene. Si occupa di web design e web development nel tempo libero. Vorrebbe farne la sua professione. Ama il web, la tecnologia, lo spazio, i Lego, Doctor Who e un sacco di altre cose che gli hanno valso a volte l'appellativo di Nerd e altre quello di Geek.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: