Sicurezza delle pubblicità Google: alcuni numeri

Di - 7 June 2012 - in

Vi avevamo già parlato della campagna per la sicurezza della pubblicità proposta da Google. Dopo circa un mese dall’introduzione delle novità, Google ci presenta alcune statistiche che mostrano, per anno, l’aumento, decisamente enorme, delle pubblicità malevole intercettate:

Anno Account sospesi  Siti rifiutati  Pubblicità rifiutate 
2011 824K 610K 134M
2010 248K 398K 56.7M
2009 68.5K 305K 42.5M
2008 18.1K 167K 25.3M

Nella prima colonna vediamo gli account sospesi dopo che piú volte hanno tentato di inserire pubblicità ingannevole o malevola, nella seconda si trovano invece i siti internet sospesi perché insicuri, e nella terza le singole pubblicità rimosse. Va notato che la terza colonna è in milioni invece che in migliaia, e che di conseguenza il grafico arancione fa riferimento alla scala di sinistra, a differenza degli altri che si riferiscono alla scala a destra.

La quantità totale di pubblicità gestita da Google ogni anno è nell’ordine dei miliardi.

Questi dati dimostrano come Google effettivamente stia lavorando per migliorare il sistema di pubblicità, a favore tanto degli utenti del motore di ricerca, che si troveranno inserzioni sicure e affidabili, quanto dei clienti che non si trovano in concorrenza con pubblicità false.

Nel leggere i dati va comunque considerato che il volume di pubblicità che arriva a Google è notevolmente aumentato negli ultimi anni, e che quindi un aumento delle pubblicità bloccate è in parte fisiologico.

Tenendo conto di questo,  Google si avvale di personale invitato a dare il suo parere su un set di annunci, in modo da capire se vi sono ancora falsi negativi calibrando cosí l’intero sistema.

L’invito per chi propone a Google delle inserzioni è quello di leggere molto attentamente le norme per il servizio di pubblicità, in maniera da non vedersi rifiutare le pubblicità o, peggio, bloccare il sito con conseguenze pessime sul posizionamento.

Via | Google Official Blog

Leave a Reply

Lorenzo Breda Articolo scritto da

Studente di Informatica a Roma, si occupa di programmazione web sopratutto lato server, e di accessibilità del web. Utilizza e ama Debian GNU/Linux, e si interessa di fisica, fumetto, trekking e fotografia (gli ultimi due possibilmente abbinati). Collabora con Googlab da aprile 2012.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: