Streaming video: tra Nexus Q e AirPlay

Di - 29 November 2012 - in

All’ultimo Google I/O sono stati presentati diversi prodotti. Sicuramente uno che aveva a suo tempo destato molta attenzione è  il Nexus Q, un sistema di media-streaming che avrebbe dovuto rivoluzionare il modo di riprodurre contenuti da Google Play.
Purtroppo le bellissime promesse sono rimaste tali, in quanto il dispositivo non ha ancora visto la sua commercializzazione ufficiale.

Nel frattempo Google non è stata certo con le mani in mano. Infatti ha introdotto, per YouTube, un sistema simile ad AirPlay di Apple, ovvero una tecnologia (presente da iOS 4.2) che permette di condividere immagini, audio e video con la Apple TV.
Questa novità consentirà di riprodurre video dal proprio smartphone Android, direttamente sulla propria TV.

Nulla di nuovo insomma, ma è sicuramente un passo che si preannuncia come il primo di un nuovo percorso intrapreso da Google. Timbo Drayson, Product Manager di Google, ha parlato in questo senso, in un’intervista rilasciata a GigaOm. Le intenzioni sono quelle di spostare l’industria in avanti, oltrepassando gli schemi attuali. I progetti ci sono, bisogna solo attendere che vengano realizzati.

Una delle idee è quella di instaurare varie partnership con diversi produttori, cosa che avviene già proficuamente nel settore mobile. Android è stato protagonista di una grande espansione proprio grazie a questa politica. Google ha già contattato altre società per produrre uno standard simile ad AirPlay di Apple, in modo da poterlo rendere disponibile il prima possibile. Inoltre, non va dimenticato che è già esistente la Google TV, la quale sicuramente spingerà molto su questo nuovo sistema di comunicazione.

Le novità non si fermano solo all’invio di dati dal proprio smartphone verso la TV. Infatti, le intenzioni di Google sono quelle di creare un canale di scambio di media anche dal televisore verso il telefono. In questo modo si avrebbe la possibilità di visionare il proprio canale preferito lontani dall’apparecchio televisivo. Infine, è in cantiere la funzionalità di trasmettere contenuti dal computer portatile alla TV.

Se il Nexus Q verrà definitivamente abbandonato non è ancora dato sapere, ma di certo lo streaming dei contenuti dalle varie piattaforme verso la TV è un settore in cui Google vuole figurare. Sarà il tempo a mostrare in che modo questo avverrà.

Via | 9TO5Google

Leave a Reply

Vincenzo Cimmelli Articolo scritto da

Studente di Informatica presso l’Università Federico II di Napoli. Utilizzatore dei servizi Google da diverso tempo. Particolarmente attratto da Android, di cui è un fiero utilizzatore. Amante del mondo GNU/Linux, la sua distribuzione attuale è Debian Wheezy con Gnome Shell. Sognatore per natura, spera di riuscire a realizzare almeno uno dei progetti stipati nel suo cassetto.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: