[Tasks API] Sviluppare tasks personalizzate

Di - 31 May 2011 - in

Google Tasks è un prodotto di Google integrato in Gmail, Calendar, iGoogle e come applicazione mobile, che permette di creare semplici liste di cose da fare, prendere note e segnare scadenze. Come in ogni classico programma to-do è poi possibile spuntare i vari elementi nelle liste.
Un ottimo modo per avere un’idea delle possibilità di Google Tasks è quello di installare l’applicazione ufficiale per Google Chrome attraverso il Chorme WebStore.

Per questo prodotto così come per altri (per esempio Prediction di cui abbiamo già parlato in questo articolo) sono disponibili le API.
Attraverso la libreria è possibile con una manciata di classi e metodi interagire con le tasks di un utente e gestirle con applicazioni create ad hoc.
Un esempio di ciò che si potrebbe fare è un’applicazione simile a Remember the Milk o similari.
Come sempre Google fornisce tutti gli strumenti per poter utilizzare le API in maniera semplice e rapida. Esiste infatti una pagina dedicata che contiene tra le altre cose i link alla documentazione, all’explorer delle API e ai porting delle librerie in diversi linguaggi quali Python, Java, PHP, ecc…
Come al solito per utilizzare le API -attualmente disponibili in Labs– è necessario disporre di un account Google e attivare il proprio progetto attraverso la API console.

Leave a Reply

Gabriele Visconti Articolo scritto da

Editor in Chief per Engeene. Appassionato di Linux, FOSS, videogame e, da poco, di cucina. Parla quattro lingue ed ama leggere libri in lingua inglese.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: