Trapelati i termini dell’accordo con l’antitrust europea

Di - 16 April 2013 - in
Post image for Trapelati i termini dell’accordo con l’antitrust europea

Novità importanti sull’accordo che Google avrebbe intenzione di sottoporre all’antitrust europea, sono emerse dapprima attraverso un resoconto del Financial Times, poi confermate anche da recenti articoli del Wall Street Journal e del New York Times. La cosa più eclatante riguarda la forma di catalogazione dei propri risultati nel tentativo di distinguerli da quelli di terze parti.

Sembra che l’accordo vincolerebbe il gigante di Mountain View per ben cinque anni durante i quali un organismo terzo dovrà vigilare affinché vengano rispettati i termini dell’accordo. Come saranno evidenziati i contenuti Google da quelli estranei resta avvolto nel mistero.

Secondo una fonte del NYT, Larry Page & soci vorrebbero continuare ad avere il controllo dei contenuti che non generano dei guadagni, mentre per le pubblicità o gli ambiti da cui affluiscono ricavi alle casse di Mountain View saranno presentati almeno tre contenuti della concorrenza. Il metro di paragone sembra sia stato l’accordo statunitense che regola anche una sorta di liberalizzazione di AdSense, permettendo di scegliere le pubblicità da altre fonti. Restano fuori dalla proposta i brevetti detenuti da Motorola così come l’universo di Android.

Se la concorrenza accettasse l’accordo, ogni presunta lesione della regola di concorrenza non esisterebbe più. Tutto questo porterà l’UE a desistere, poiché di fatto non ci sarebbe più un monopolio. Si avrebbe un nuovo scenario in Europa, ben diverso da quello presente negli USA o nel resto del mondo, anche se non è detto che cambi qualcosa per l’azienda di Mountain View. A causa di questa fuga di notizie i concorrenti di bigG avrebbero già definito inaccettabile una proposta del genere: l’etichettatura influenzerebbe le scelte dell’utenza più di prima.

Fonte | SearchEngineLand

Leave a Reply

Emanuele Boncimino Articolo scritto da

Web designer, sviluppatore, tech specialist ed Android Guru: sono gli obiettivi
che vorrebbe raggiungere nel lungo termine. Mantiene un ottimo grado di
conoscenza del mondo racimolando news estere. Sempre alla ricerca di sfide che
possano nutrire la propria mente: Engeene è tra queste.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: