Tre nuovi Nexus per tutti i gusti

Di - 30 October 2012 - in

Giornata negativa per Google che, in seguito all’uragano Sandy che sta procurando ingenti danni alla U.S. East Cost, ieri ha dovuto cancellare l’evento previsto a New York durante il quale avrebbe dovuto presentare la nuova famiglia Nexus e che perciò è stato posticipato a data da destinarsi (probabilmente l’evento si svolgerà questo weekend).
Google, però, non ci sta a farsi fermare dalla tempesta ed annuncia sul blog ufficiale i nuovi device Nexus, smartphone e tablet, in tre diverse taglie e tutti equipaggiati con la nuova fiammante versione di Android 4.2 Jelly Bean, che include gli aggiornamenti di Google Now e Photo Sphere.

Nexus 4

Nexus 4, lo smartphone di ultima generazione creato in sinergia con LG, monta un processore quad-core Qualcomm Snapdragon da 1,5 GHz, con 2 GB di Ram, una memoria interna da 8 o 16 GB ed un display da 4,7″ (320 ppi) con una risoluzione di 1280×768 pixel. Inoltre la possibilità di ricarica via wireless rende questo smartphone uno dei top di gamma.

Nexus 7

Con il Nexus 7 Google integra tutti i suoi servizi in un dispositivo sottile e leggero che si adatta perfettamente alla mano. Oggi viene fornito in due versioni, da 16 e 32 GB di storage. Per renderlo ancora più mobile, Nexus 7 viene anche fornito con la connettività HSPA+ per poter navigare in totale libertà, operando su più di 200 operatori GSM in tutto il mondo, tra cui AT&T e T-Mobile negli Stati Uniti.

Nexus 10

Da una partnership con Samsung nasce il nuovo Nexus 10. Con questo tablet Google fornisce un device di spettacolare intensità. Infatti con il suo display da 10,055″, una risoluzione di 2560×1600 e più di 4 milioni di pixel è il tablet a più alta risoluzione del pianeta. Inoltre la sua potente batteria che offre una durata in standby di 500 ore (9 per la riproduzione di video) unita ad una serie di altoparlanti stereo frontali, promette di regalare una visione da cinema. Ciò che però rende il Nexus 10 unico nel suo genere è che è il primo tablet veramente condivisibile. Infatti, con Android 4.2, è possibile gestire più utenti e passare istantaneamente da uno all’altro direttamente dalla lockscreen.

Photo Sphere

Con Photo Sphere Google reinventa il modo di fare fotografia consentendo di catturare le immagini in qualsiasi direzione e creare foto panoramiche mozzafiato a 360°. Gli sviluppatori di Photo Sphere si sono evidentemente ispirati alle immagini di Google Street View in Google Maps. Quando si cattura un evento con Photo Sphere è possibile muoversi in ogni direzione e guardare in qualsiasi punto, come se ci si trovasse davvero lì dentro.
Dal punto di vista tecnico, le immagini sono memorizzate come file JPEG e tutte le informazioni sono incorporate nella stessa immagine come metadata XML. In questo modo è possibile, ad esempio, inviarle via mail o inserirle in un album su Google+.
Un video dimostrativo mostra tutta la potenza di questa nuova feature:

Google Now

Il successo riscontrato da Google Now, un servizio sviluppato per rendere la vita più semplice alle persone fornendo le informazioni giuste al momento giusto prima ancora di chiederle, ha portato Google a sviluppare nuove interessanti schede in merito alle informazioni sui voli, prenotazioni ai ristoranti, dettagli sulle conferme degli hotel e sulle spedizioni. Verranno inoltre introdotte delle schede per le attrazioni presenti “intorno a noi” ed all’occasione filmati nei teatri vicini o concerti dei propri artisti preferiti.

Altre features di Android 4.2

Android 4.2 porta, inoltre, altre chicche del calibro delle gesture per la digitazione. Una sorta di Swype, già presente in diverse applicazioni, che permette la scrittura di una o più parole senza dover alzare fisicamente il dito, rendendo la scrittura molto più veloce.
Non ultimo, il supporto per la visualizzazione, senza fili in modalità wireless, di film e video su YouTube direttamente su una HDTV, simile all’AirPlay Mirroring delle Apple TV.
Per coloro che volessero saperne di più, è disponibile una lista completa di tutte le funzionalità di Jelly Bean 4.2.

Google Play finalmente in Europa

Dall’inizio di quest’anno Google Play è cresciuto moltissimo, in termini di intrattenimento, aggiungendo sempre più film e spettacoli televisivi grazie all’accordo stipulato con la Twentieth Century Fox. Oggi Google stipula nuove partnership in ambito editoriale con Time ed in campo discografico con Warner Music Group, che porterà nello store tutto il catalogo musicale.
Per questo il 13 novembre segna una data molto importante in quanto il “reparto” musica sbarcherà su Google Play in Europa, ed in particolare nei seguenti paesi: Regno Unito, Francia, Germania, Italia e Spagna. Ciò permetterà quindi di acquistare musica ed aggiungere fino a 20.000 canzoni gratis dalla vostra collezione al cloud per lo streaming sui dispositivi Android o sul web browser.
In ultimo, ma non di certo per importanza, Google sta anche lanciando la nuova feature di matching per semplificare il processo di caricamento della musica personale su Google Play. In sostanza Google effettuerà una scansione della vostra raccolta musicale ed ogni canzone che trova corrispondenza nel catalogo dello store verrà aggiunta automaticamente alla vostra libreria online, facendovi risparmiare molto tempo.
Tutte queste nuove funzionalità, l’archiviazione della musica, il sistema di matching, la sincronizzazione tra dispositivi e l’ascolto libero, saranno disponibili in forma gratuita a partire dal 13 novembre per l’Europa e successivamente per gli Stati Uniti.

Disponibilità e prezzi

Queste le disponibilità ed i prezzi dei device Nexus:

  • Nexus 4: la versione da 8GB verrà venduta al costo di 299$, mentre la versione da 16GB a 349$. Disponibile sbloccato e libero da contratto a partire dal 13 novembre sul Google Play Store per gli Stati Uniti, U.K., Australia, Francia, Germania, Spagna e Canada. La versione da 16GB sarà anche venduta da T-Mobile al prezzo di 199$ con 2 anni di contratto. (Si pensa che le versioni libere saranno vendute in Europa rispettivamente ai prezzi di 299€ e di 349€).
  • Nexus 7: la versione da 16GB a 199$ e quella da 32GB a 249$. Disponibili in U.S., U.K., Australia, Francia, Germania, Spagna, Canada e Giappone ed anche attraverso i partner Gamestop, Office Depot, Office Max, Staples e Walmart.
  • Nexus 7 da 32GB e connessione dati: in vendita dal 13 novembre al prezzo di 299$ sul Google Play Store in U.S., U.K., Australia, Francia, Germania, Spagna e Canada.
  • Nexus 10: 399$ per la versione da 16GB e 499$ per quella da 32GB. Disponibili a partire dal 13 novembre sul Google Play Store in  U.S., U.K., Australia, Francia, Germania, Spagna, Canada e Giappone. Sarà inoltre possibile acquistare la versione da 32GB in più di 2000 negozi Walmart negli U.S.

 

Non resta altro che attendere la presentazione ufficiale dei nuovi nati della famiglia Nexus che integrano le nuove e potenti features della nuova release di Android Jelly Bean 4.2, per poter dare così un’opinione più approfondita.

 

Via | Official Google Blog

Leave a Reply

Fabrizio Variano Articolo scritto da

Laureato e specializzato in Informatica con il massimo dei voti, lavora come Software engineer con compiti di team leading progettando e sviluppando soluzioni in ambito web con tecnologie Java e “dintorni”. Grande appassionato di tecnologia, negli ultimi anni si è avvicinato all’ambito mobile, sia hardware che software, con l’intento di far suo questo mondo affascinante. Oltre a viaggiare, tra i suoi hobby ci sono: la moto, la cucina ed il cinema.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: