Ubuntu Touch: il punto della situazione dello sviluppo

Di - 3 May 2013 - in
Ubuntu Touch

Canonical sta lavorando ad un progetto ambizioso: cercare di ridurre al minimo le differenze tra i diversi dispositivi tecnologici (PC, smartphone, tablet e TV) in termini di interoperabilità ed accesso ai contenuti. Questa visione audace mira a limitare i punti di divergenza tra le varie piattaforme creando un sistema operativo convergente.

L’azienda sudafricana può godere di una certa reputazione in ambito desktop, server e cloud oltre che su un supporto unico da parte della comunità. Punto nevralgico di questa strategia è Ubuntu Touch; la compagnia mira ad aver completato buona parte del codice entro Ottobre, così da poter avere una versione definitiva e stabile per il punto d’unione che sarà Ubuntu 14.04.

Il team responsabile dello sviluppo di Unity sta lavorando per integrare differenti fattori in Unity Next, che si può provare grazie ad alcune build rilasciate. La squadra di Mir miete successi che fanno ben sperare per l’inserimento (almeno sottoforma di anteprima) sui desktop in tempo per il rilascio della 13.10. Ancora più importante è l’opera degli ingegneri coinvolti nello sviluppo di Ubuntu SDK, che sperano di rilasciarne una beta nei prossimi mesi.

Grazie alla comunutà inoltre è stato possibile testare 11 applicazioni, che fanno parte del nucleo di Ubuntu Touch, su circa 40 dispositivi mobili di 19 produttori diversi. Gli applicativi vanno aumentando ed in futuro saranno inseriti tutti in un repository confezionato appositamente. Dato che i sostenitori sono molti, Canonical ha intenzione di avviare anche alcuni seminari e tutorial online che informino sul processo di sviluppo, insegnando per esempio i nuovi automatismi delle sottoscrizioni delle applicazioni attraverso AppArmour. L’interesse dei produttori hardware ha spinto il settore commerciale di Canonical ad avviare una serie di incontri con le maggiori aziende.

Nonostante gli obbiettivi siano tanti e di un certo livello, Canonical può contare su una comunità preparata ed operosa, in grado di sostenere al massimo gli sforzi futuri.

Fonte | Jono Bacon

Leave a Reply

Emanuele Boncimino Articolo scritto da

Web designer, sviluppatore, tech specialist ed Android Guru: sono gli obiettivi che vorrebbe raggiungere nel lungo termine. Mantiene un ottimo grado di conoscenza del mondo racimolando news estere. Sempre alla ricerca di sfide che possano nutrire la propria mente: Engeene è tra queste.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: