Un milione di app per Google Play entro giugno

Di - 9 January 2013 - in

Il market Android di Google prosegue lungo una crescita esponenziale, che secondo le previsioni dovrebbe portare al milione di applicazioni entro il mese di giugno. Insomma, un’altra conferma di quanto Google Play sia divenuto importante in ambito Android e mobile nel giro di pochi anni.  Avevamo già discusso della veloce crescita che ha investito il market Google in occasione dell’evento lanciato da Google Play per festeggiare i 25 miliardi di download, un altro segnale di come Android stia puntando ad imporsi come lo standard in ambito mobile.

Questa notizia è stata ricavata da svariati dati raccolti e analizzati dallo staff del sito The Sociable, ed è stato utilizzato un processo di regressione polinomiale (ossia, in sintesi, un processo matematico per predire l’andamento di una curva nel futuro) nel tentativo di determinare approssimativamente quando il market Android avrebbe raggiunto il milione di applicazioni. Il processo utilizzato è il medesimo che venne adottato dallo stesso The Sociable quando cercò di stabilire il periodo in cui Google Chrome sarebbe diventato il browser più utilizzato al mondo; e il risultato si dimostrò accurato.

Grazie a The Sociable sappiamo che attualmente, nel market di Google, sono presenti circa 800.000 applicazioni. Inoltre hanno stimato che Google Play raggiungerà le 900.000 app nel mese di aprile e quindi, entro giugno, il market potrà vantare la cifra di un milione di applicazioni disponibili.

Grazie a questi dati viene dunque dimostrato, ancora una volta, che Google Play sta attraversando una rapida crescita, che lo ha portato a raggiungere il numero di applicazioni del più anziano App Store di Apple durante lo scorso ottobre, al punto tale che il distacco fra i due “rivali” è ormai poco rilevante. Ciò che invece distingue i due market, è la velocità con cui Google Play è riuscito a raggiungere le cifre detenute da Apple, considerando che il market di Google, oltre ad essere stato rilasciato a distanza di qualche mese rispetto all’App Store, non poteva avvantaggiarsi della diffusione che ha avuto iOS nel 2008.

Fonte | The Sociable

Leave a Reply

Riccardo Rizzo Articolo scritto da

Studente di informatica a Padova, appassionato di tecnologia, videogiochi e musicista a tempo perso.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: