[Wallet] Il portafoglio secondo Google

Di - 27 May 2011 - in

“Negli ultimi mille anni, il nostro modo di pagare è cambiato solo tre volte: da monete, a banconote a carte di plastica. Ora siamo alla vigilia del prossimo grande cambiamento”
Questo è quello che si può leggere sul sito ufficiale di Google Wallet, il nuovo servizio Google. 
Entrate in un negozio, fate il vostro giro, trovate quello che vi piace e vi recate alla cassa. Al momento di pagare tirate fuori il vostro telefono e con esso toccate il lettore di carte di credito. Ringraziate e uscite.
Questo è lo scenario che Google sta preparando e il servizio che ha annunciato oggi.
Google Wallet, il portafoglio di Google, permette di associare le vostre carte di credito ad una semplice app installata sul vostro terminale Android. Al momento di pagare non dovrete far altro che avviare l’applicazione ed eseguire un tap (un tocco), ovvero toccare il lettore di carte di credito con il vostro smartphone. Grazie alla tecnologia NFC (near field comunication), il telefono potrà comunicare con il lettore di carte e trasmettere il pagamento.  Questa tecnologia al momento è già presente su alcuni telefoni, come il Nexus S, e si prevede sarà compresa in molti degli smartphone di prossima uscita.
Al momento il servizio non è ancora attivo e Google sta ultimando gli ultimi test, ma sul sito ufficiale si possono avere già numerose informazioni.
Al suo lancio sarà possibile effettuare acquisti in alcune città ben precise, all’interno dei soli Stati Uniti per ora. 
Sarà possibile associare al servizio 3 tipologie di carte: Citi MasterCard, Google Prepaid card (una sorta di carta virtuale sul quale sarà possibile caricare fondi da ogni tipo di carta) e le Gift Card relative ai singoli commercianti.
Il sistema prevede inoltre l’integrazione con Google Offers, andandosi a sincronizzare con le varie offerte al quale aderiremo e che ritroveremo nel nostro portafoglio virtuale.

Il servizio vede grossi nomi coinvolti. Primo fra tutti sicuramente Master Card, con il quale Google ha stretto una partnership per poter offrire i servizi di pagamento e poter usufruire del servizio Pay Pass di Master Card. Google Wallet sarà infatti utilizzabile, almeno inizialmente, proprio negli store abilitati al servizio offerto da Master Card, che permette di effettuare pagamenti avvicinando l’apposita carta al lettore, senza digitare PIN e senza bisogno di firme.
Chiaramente la sicurezza è il primo pensiero che salta alla mente. I questo senso sia Master Card che Google rassicurano che sono coinvolti diversi livelli di sicurezza in tutto il sistema, come ad esempio il controllo sui singoli pagamenti che registra una sola transizione anche in presenza di più tap accidentali, o la possibilità di bloccare l’app sul telefono tramite un codice PIN. 
Ulteriori partner per questo servizio sono Sprint, l’operatore telefonico statunitense attraverso il quale si potrà utilizzare il servizio, e molti altri come First Data, Citi e VeriFone.
Indubbiamente quello dei pagamenti è un settore in grande fermento, nel quale diversi nomi di grande importanza stanno investendo, come At&t, Verizon e T-Mobile, che stanno lavorando ad un progetto comune simile a Google Wallet e Square, il servizio fondato da Jack Dorsey, creatore di twitter, che già si è conquistato una fetta di questo mercato.
Staremo a vedere se Google riuscirà ad affermarsi tra i protagonisti, nel frattempo vi lasciamo con un video in cui viene illustrata la tecnologia NFC su Nexus S.

Leave a Reply

Jacopo Rabolini Articolo scritto da

Technical lead e fondatore di Engeene. Si occupa di web design e web development nel tempo libero. Vorrebbe farne la sua professione. Ama il web, la tecnologia, lo spazio, i Lego, Doctor Who e un sacco di altre cose che gli hanno valso a volte l'appellativo di Nerd e altre quello di Geek.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: