Wayland Weston gira su Android

Di - 30 May 2012 - in

Wayland è un protocollo che permette alle applicazioni che girano su un sistema operativo di mostrare a schermo finestre e grafica. Vi sono diversi sistemi di questo tipo sui sistemi operativi non-Windows, il piú diffuso è quello implementato dall’X Window System, noto a chi ha a che fare con Linux. Wayland ha dalla sua parte un’architettura estremamente semplice e molto meno ipertrofica rispetto alle controparti, e in particolare, ad X: le applicazioni (che possono essere anche server grafici come X) parlano in Wayland con un sistema detto compositor, che a sua volta parla direttamente con il sistema operativo.

Questo da una parte permette una buona reattività e dall’altra permette un’implementazione semplice e leggera, perfettamente utilizzabile su dispositivi mobili.

Il progetto sviluppa e fornisce anche un compositor Open Source, Weston, che implementa il protocollo ed è estremamente leggero e poco esoso di risorse.

Da qualche tempo Collabora, un’azienda che si propone di diffondere l’Open Source come standard, sta pagando uno sviluppatore per portare Weston a girare su Android. Finalmente è arrivato il primo risultato: una schermata con una finestra disegnata da Weston, sul blog dello sviluppatore. Ovviamente è disponibile anche il codice per riprodurre la cosa. Il lavoro dello sviluppatore, ora, si concentra sul fare in modo che le librerie grafiche di Android (libEGL) supportino Wayland e siano cosí in grado di parlare direttamente con Weston.

Google, da parte sua, non ha mai mostrato interesse nel far supportare Wayland ad Android, mentre sta utilizzando tale sistema per Chrome OS, il che fa pensare che Google Chrome possa arrivare presto a supportare nativamente Wayland.

Possiamo aspettarci comunque che in futuro si possano far girare ROM custom con supporto a Wayland, che facciano girare applicazioni con finestre ben definite gestite da Weston. Oppure chissà, possiamo anche sperare che Google si interessi alla cosa e faccia in modo che le app di Android abbiano il supporto nativo a Wayland.

Via | Phoronix

Leave a Reply

Lorenzo Breda Articolo scritto da

Studente di Informatica a Roma, si occupa di programmazione web sopratutto lato server, e di accessibilità del web. Utilizza e ama Debian GNU/Linux, e si interessa di fisica, fumetto, trekking e fotografia (gli ultimi due possibilmente abbinati).
Collabora con Googlab da aprile 2012.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: