[Web Fonts] Un nuovo modo di scegliere font

Di - 6 July 2011 - in

Oggi vi parliamo di Google Web Fonts, un servizio molto comodo per webmaster poiché permette di scegliere dei font che vengono poi caricati da remoto dal vostro sito tramite HTTP.
In questo modo non dovrete preoccuparvi di quali font siano installati sulle macchine dei vostri potenziali utenti.
Usare Web Fonts è piuttosto semplice.
Per poterli usare è necessario aggiungere un tag per specificare il font che preferite, e poi aggiungere lo stile al vostro CSS che userà il font.
Recentemente, il team del progetto ha presentato l’aggiornamento del sito web di Web Fonts, che ora include un processo a tre step per scegliere i font.

Nel primo step potremo cercare il font di nostro interesse filtrando per nome, categoria, grandezza, stile oppure font relativi a determinati alfabeti (cirillico, greco, khmer).
Nel secondo step vedremo una scheda del font scelto, contenente il nome, il nome del designer, il tipo di licenza (tutti i Google Web Fonts sono rilasciati secondo una licenza free ed open source), il peso del font nella pagina web. Oltre a questo, avremo la possibilità di analizzare il font in modo più approfondito grazie a diversi esempi di testo scritti in dimensioni da 12px a 36px. Sarà inoltre possibile osservare la lista dei caratteri disponibili, leggere una scheda più approfondita con le statistiche d’uso del font anche per regione geografica e scaricare il font. Ma non è finita qui. Cliccando sul bottone Launch in font preview si aprirà una nuova pagina dove sarà possibile effettuare diverse analisi del font scrivendo di propria mano e scegliendo una serie estremamente completa di opzioni per il carattere (grassetto, sottolineatura, italico, spaziatura, dimensione e molte altre ancora).
Per ciascuna delle opzioni selezionate ci verrà mostrato il codice da incorporare nel css. E questo è il terzo step.
Come potete intuire questo servizio di Google, anche se attualmente in beta, è molto sviluppato.
Inoltre si tratta di un servizio di qualità in cui si intuisce una cura particolare per i dettagli.
Se siete webmaster vi invitiamo a provare questo servizio e farci conoscere le vostre impressioni, noi lo abbiamo già implementato sul nostro blog, selezionando il font Ubuntu.
Ricordiamo ancora una volta che i font presenti su Google Web Fonts sono rilasciati con licenze di tipo FOSS (free open source software) e sono quindi utilizzabili liberamente.

Leave a Reply

Gabriele Visconti Articolo scritto da

Editor in Chief per Engeene.
Appassionato di Linux, FOSS, videogame e, da poco, di cucina. Parla quattro lingue ed ama leggere libri in lingua inglese.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: